6 Idee per sviluppare contenuti per salire di livello nel tuo marketing

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Nell’era in cui siamo bombardati da contenuti, ecco come puoi creare nuove idee per rafforzare la tua strategia di marketing e distinguerti dalla massa

Riepilogo in 30 secondi:

  • La ricerca delle parole chiave è fondamentale per capire dove si colloca il tuo business e cosa si aspettano i tuoi utenti finali
  • Esaminare o monitorare le tue Analytics è un ottimo modo per ascoltare i tuoi clienti o lettori ed estrapolare idee per contenuti efficaci
  • La stagionalità è un ottimo modo per trovare nuove idee di contenuti e scoprire angolazioni per le quali il tuo argomento principale si sovrappone agli interessi stagionali
  • Incontra e collabora con persone reali: sfrutta ogni opportunità (eventi, incontri, sessioni dal vivo) per parlare con le persone e ascoltare quali sono i loro interessi e bisogni
  • Utilizzare la “ricerca delle domande” per comprendere la mancanza delle informazioni esistenti nel mercato
  • Riorganizza i tuoi vecchi contenuti, quelli che performano meglio, in nuove risorse (aggiornate)

Se ritieni che tutto sia già stato scritto e non hai idea di cos’altro possa scrivere, ecco sei idee di che ti aiuteranno a creare contenuti preziosi e coinvolgenti quest’anno.

1. Usa nuovi strumenti di ricerca delle parole chiave

La ricerca delle parole chiave non riguarda solo la SEO!

Può darti una visione approfondita degli interessi, delle domande e delle difficoltà della tua audience. Raccogli questi spunti e costruiscici sopra i tuoi prossimi contenuti.

La chiave è testare un nuovo strumento alla volta. Perché? Perché ciascuno strumento utilizza un’origine dati diversa o un output diverso o un modo diverso per organizzare tali parole chiave. E ognuno di questi sarà sicuramente in grado di darti molte idee di contenuti.

Fortunatamente, abbiamo alcuni strumenti tra cui scegliere.

Kparser

Questo strumento ti fornirà praticamente tutto ciò di cui hai bisogno per creare un buon elenco di argomenti. O almeno indicarti la giusta direzione. Guarda la finestra sulla sinistra per trovare concetti popolari inerenti il tuo argomento principale e costruisci i tuoi contenuti attorno a quelli!

Kparser offre una versione premium per $ 69 al mese, ma io ho sempre usato la sua versione gratuita che è fantastica!

KeywordTool.io

KeywordTool.io consente l’accesso a molte fonti di dati, tra cui Google, YouTube, Amazon, Instagram e Twitter.

Lo strumento ti darà molte idee gratuitamente ma, per fare l’analisi delle specifiche parole chiave, devi eseguire l’upgrade a uno dei piani elencati.

Answer The Public

Di questo strumento potresti non aver mai sentito parlare.

Nella home trovi un uomo chiamato “The Seeker“, che attende con impazienza le tue domande. Tu inserisci parole chiave o query, lui ti suggerisce alcuni argomenti interessanti.

Oltre ad essere un ottimo strumento per la ricerca di parole chiave, è anche ottimo per la ricerca delle domande (vedi il mio suggerimento n. 5 nell’elenco!). L’uso di modi diversi per raggruppare e organizzare i tuoi elenchi di parole chiave probabilmente ti farà scoprire più idee. Queste tecniche di raggruppamento includono la raccolta di parole chiave in gruppi e la ricerca semantica.

Answer the Public è un tool freemium e costa un minimo di $79 al mese se paghi per un anno, ma francamente non ho mai dovuto fare l’upgrade al piano successivo perché la versione gratuita è semplicemente fantastica!

2. Rivolgiti ai tuoi clienti attuali per farti suggerire altre idee

Tu già lo sai chi hai davvero bisogno di ascoltare.

Esatto: i tuoi clienti attuali e futuri. Vuoi che i tuoi contenuti facciano la differenza per i tuoi profitti, non solo farti sentire là fuori, indipendentemente dal fatto che ci sia qualcuno ad ascoltare o no.

Non vuoi solo essere ascoltato, vuoi essere ascoltato dal tuo pubblico di riferimento.

Puoi perfino pensare di utilizzare la gamification e costruire dei sondaggi con strumenti visual, ecco alcuni suggerimenti extra al riguardo.

Puoi offrire un buon mix di domande generiche (come per esempio chiedere informazioni sul loro stile di vita) che ti aiuteranno a costruire i tuoi buyer personas e a rivolgerti a loro nel migliore dei modi. Poi ci sono anche le domande specifiche sul tuo Brand:

Quali domande ti sei posto durante la ricerca dei nostri servizi?
Erano affrontati in modo sufficientemente esaustivo sul sito?”

Quest’ultima ti aiuterà anche a migliorare le prestazioni del tuo sito.

La cosa interessante è che sarai anche in grado di utilizzare i risultati del sondaggio nei contenuti e negli articoli del sito, rendendo l’esistenza del tuo sito più significativa, affidabile e linkabile.

Un’idea saggia è anche quella di impostare una routine ben definita per aiutarti a registrare le domande dei tuoi clienti man mano che arrivano. Questo ti aiuterà sia nella pianificazione dei contenuti che nel raggiungimento degli obiettivi lato social media.

Slack è un ottimo strumento per aiutare la comunicazione all’interno del team e la condivisione delle idee. Imposta semplicemente un canale Slack separato e incoraggia il tuo customer care a inviare lì le domande dei tuoi clienti non appena arrivino.

L’utilizzo della Analytics del tuo sito web è un altro modo per ascoltare i tuoi clienti e lettori. Finteza è un’ottima soluzione per capire meglio con quali contenuti ed elementi on-page gli utenti del tuo sito interagiscono meglio. Supporta una varietà di eventi tra cui le heatmaps al passaggio del mouse, i clic e i download, che ti consentono di misurare quale contenuto performa meglio nel coinvolgimento dei tuoi lettori.

3. Prendi in considerazione i trends stagionali

Ci sono festività e tendenze stagionali da includere nei tuoi content plan. Quando “azzecchi” un trend, ne consegue sempre un enorme aumento di interazioni, nuovi follower e clic.

La cosa grandiosa delle tendenze stagionali è che puoi pianificare il tuo calendario editoriale con mesi di anticipo perché sono facili da prevedere e da ripetere ogni anno. Ciò significa che sarai in grado di riutilizzare il tuo calendario come punto di riferimento per strutturare la tua strategia di contenuti stagionali e crearne di spontanei, ottenendo un gran successo.

Siediti e pianifica le tue risorse di contenuti per le prossime grandi festività, eventi stagionali come le pulizie primaverili, le vacanze estive, l’Amazon Prime Day e altri giorni degni di nota che siano rilevanti per i tuoi clienti target.

Puoi utilizzare Google Spreadsheets per creare la roadmap dei tuoi contenuti. Per concentrarmi meglio sull’ideazione ed essere più ispirato, io di solito inizio con la pianificazione dei miei contenuti stagionali utilizzando un calendario stampabile.

Esistono anche semplici app di calendari che possono persino integrarsi in WordPress per tenere traccia di quelle festività che potresti voler includere nel tuo piano editoriale sui social media.

Puoi pianificare l’aggiornamento degli stati dei tuoi social media addirittura per l’anno successivo e assicurarti che ci sia sempre qualcosa da dire sui canali di comunicazione del tuo Brand, indipendentemente da quanto tu sia impegnato.

4. Tuffati nel mondo

Abbiamo la tendenza a cercare la nostra ispirazione online perché ci rivolgiamo a un pubblico di “internauti”, il che è totalmente comprensibile: puoi scoprire tanti meravigliosi argomenti sul web.

Semplicemente non è l’unico posto in cui possiamo guardare e, la ricerca puramente online, limita effettivamente il nostro campo di applicazione, quindi i nostri guadagni.

I contenuti più popolari sono quelli che provengono dal mondo reale. La gente ama le storie personali!

Esci nel mondo reale. Cerca eventi nel tuo settore o cose che sono strettamente correlati. Scopri come le esperienze di vita quotidiana si collegano alla tua nicchia e usa i tuoi social media come piattaforma per raccontarle e condividerle con gli altri. Esci dal cyberspazio ed entra nel mondo degli incontri reali!

Un buon modo è quello di interagire con la tua comunità locale (ora in modo sicuro e rispettando il distanziamento sociale!).

Questo è un ottimo modo per tastare il polso del tuo pubblico/cliente target, le loro intenzioni e le esperienze personali che influiscono sulle loro decisioni. Per di più, ottieni anche la possibilità di presentare il tuo marchio a nuove persone.

In questo modo puoi anche entrare in contatto con altri brand, aziende e proprietari di attività locali e potenzialmente elaborare alcune idee sugli argomenti.

5. Scopri cosa chiedono online le persone

La ricerca delle domande offre alcune importanti opportunità di marketing:

  • Le domande ti danno molte informazioni su ciò con cui sta avendo a che fare il tuo pubblico di destinazione e su come aiutarlo al meglio
  • Le domande sono la tua migliore fonte di ideazione di contenuti
  • Prendere in esame le domande online della tua nicchia ti apre più opportunità di visibilità nella ricerca organica, tra cui l’inserimento in primo piano e il posizionamento nei risultati di “Le persone hanno chiesto anche
  • Fare una domanda sui social media è uno dei modi più importanti per aumentare l’engagement perché, ogni qual volta le persone vedono un punto interrogativo, hanno quel riflesso incondizionato di fermarsi e cercare una risposta

Quindi fai spesso domande sui social media e interagisci con le risposte che ricevi.

Se sei disposto a provare strumenti per esercitarti in questo, Text Optimizer è un’opzione intelligente. Basta digitare la parola chiave nella sua sezione “Idee per argomenti” e genererà un elenco di idee di argomenti per te.

Ogni domanda viene valutata in base a quante persone la stanno cercando e quanti siti la stanno prendendo in esame, offrendoti un’analisi chiara della domanda rispetto alla concorrenza, che può suggerire qualcosa al tuo processo decisionale.

Lo strumento è a pagamento e non sono a conoscenza di alternative. Ma la cosa buona è che la ricerca delle domande sarà per lo più gratuita. Riceverai alcune idee per i contenuti senza la necessità di pagare o creare un account.

Suggerimento veloce: se installi la loro estensione su Google Chrome, la maggior parte di queste analisi verrà fornita gratuitamente fin quando utilizzerai Google Chrome.

6. Impara l’arte del re-impacchettare i contenuti

Fin dall’inizio, riconfezionare i contenuti sarà l’arma migliore del tuo arsenale. Prendi ciò che hai già e diluiscilo, ottenendo di più da ogni pezzo che scrivi. Molti di quegli scrittori prolifici usano questa tattica, anche se in modo estremo. È così che riescono a ottenere così tanto senza che siano altri a scrivere per loro.

Quindi in cosa consiste il riconfezionamento dei contenuti? Nel creare nuovi contenuti direttamente dai vecchi.

Alcuni modi per farlo sono:

  • Raccogli articoli in un e-book da distribuire sul tuo sito (come regalo, questo si tratterebbe anche un ottimo lead magnet!)
  • Crea un webinar con le informazioni di cui hai già scritto
  • Trasforma i toiu contenuti in un (mini) corso via e-mail
  • Crea una newsletter
  • Registra un podcast con il vecchio contenuto del post
  • Gira un video con il vecchio contenuto del post
  • Converti gli articoli in infografiche
  • Fai una presentazione Slideshare con diapositive riepilogative
  • Scrivi nuovi post basati su piccoli dettagli menzionati in vecchi post, i quali verrebbero sufficientemente ampliati

Questi sono solo alcuni esempi, ma ti danno un’idea generale. Un contenuto non dovrebbe mai rimanere a sé stante, senza che se ne ricavi una qualche forma di contenuto riciclato.

Guardando a questo elenco di idee per riconfezionare i vecchi contenuti, ce n’è qualcuno che non hai mai provato prima? Potrebbe essere il momento di iniziare ad ampliare ciò che crei e produrre contenuti nuovi di zecca.

Ciò attirerà un nuovo pubblico, attratto dai contenuti in questione. Di solito scrivi post sul blog? Inizia a creare infografiche o video. Non hai mai fatto una presentazione di Slideshare? Consideralo subito e vedi se prende piede.

In questo modo sarai in grado di riciclare meglio i tuoi contenuti e ciò ti impedirà di sfiancarti. E avrà inevitabilmente un impatto sulla velocità e sulla qualità della creazione dei tuoi contenuti.

L’ideazione dei contenuti non è facile e, inoltre, è una lotta continua.
Speriamo che queste idee ti salvino dal blocco dello scrittore!

Liberamente ispirato e tradotto da:
Six content ideas to supercharge your marketing in 2021 (Fonte: Search Engine Watch)

Redazione

Redazione

Lascia un Commento

NUOVO MASTER SEO
NUOVE COMPETENZE
NUOVO FUTURO

Diventa il prossimo talento della SEO

LA PROSSIMA EDIZIONE PARTE IL 18 OTTOBRE.

– ULTIMI POSTI DISPONIBILI –