7 motivi per cui più traffico web può non essere sempre meglio per il business

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Portare traffico verso un sito è un obiettivo SEO fondamentale, ma ottenere più traffico web potrebbe non essere sempre un bene per il business. Ecco alcuni motivi.

Generare più traffico verso un sito web è uno degli aspetti importanti dell’ottimizzazione della ricerca organica.

Dopo tutto, è il nostro lavoro come professionisti SEO.

Il nostro ruolo è quello di ottenere più occhi sul sito web di un cliente implementando varie ottimizzazioni tecniche, piani strategici di contenuto, raccomandazioni off-page e così via.

Ogni rapporto SEO evidenzia il traffico organico. Questa metrica è uno dei pilastri degli indicatori di performance chiave, giusto?

Mentre portare un aumento del traffico verso un sito web è fondamentale come parte di una strategia organica solidificata, è anche importante ricordare che un aumento del traffico organico non si traduce necessariamente in un netto positivo.

I seguenti scenari sono esempi di quando portare più traffico non è meglio per un business.

1. Gli utenti non trovano ciò che cercano e c’è un disallineamento di intenti

Questo è semplice.

Diciamo che un visitatore sta cercando una query specifica; il tuo sito è altamente classificato per quella query e clicca su un risultato che porta a una pagina del tuo sito.

Tuttavia, la pagina che raggiungono non corrisponde all’intento di ciò che stavano cercando e se ne vanno rapidamente.

Questa non è un’esperienza positiva per il ricercatore, poiché il risultato non corrisponde all’intento dell’utente.

Sappiamo che l’algoritmo di Google è in costante miglioramento per mostrare i risultati che meglio corrispondono alla query di un utente, ma non è perfetto al 100%.

Se un ricercatore sta cercando qualcosa, arriva al tuo sito web, genera più traffico, ma poi se ne va rapidamente perché il contenuto del tuo sito non è quello che stava cercando. Questo può contribuire a metriche di bounce rate più alte, metriche di time-on-site più basse, ecc.

Queste cose possono inviare segnali negativi all’algoritmo di Google, indicando che il risultato del tuo sito non è quello ideale per quella query o intento.

2. La tua strategia dei contenuti è inesistente o mal eseguita

Organizzeresti una cena se ogni stanza della tua casa fosse un disastro?

O se non avessi cibo e bevande pronte da servire in tempo per l’evento?

Se i vostri ospiti si presentassero quando la vostra casa è in questo stato, probabilmente rimarrebbero delusi, purtroppo.

Allo stesso modo, se si cerca di attirare il traffico verso un sito web senza avere ottimizzazioni fondamentali in atto, le persone non si fermeranno.

Se non hai una strategia di contenuti completa o pubblicate contenuti scritti male, gli utenti lasceranno la pagina.

Se hai un sito che si carica alla velocità di una tartaruga o non è mobile-friendly, gli utenti non rimarranno.

Questo è così importante per Google che sta lanciando l’aggiornamento Page Experience per misurare meglio quanto ogni pagina web serva i bisogni dei visitatori della ricerca organica.

Deve essere così importante anche per te.

La tua casa SEO dovrebbe essere in ordine, per quanto possibile, prima di invitare le persone.

3. Più traffico non vuol dire sempre più conversioni

I due punti di cui sopra entrano in un po’ nel classico dibattito su cosa è più importante – più traffico organico o più conversioni organiche?

Ci sono molte osservazioni diverse che possono essere fatte su entrambi i lati di questa domanda.

Tuttavia, se me lo chiedi, preferisco attirare 100.000 visitatori su un sito e avere il 50% di loro che convertono (che tasso di conversione!), che 200.000 visitatori e il 25% di loro che convertono.

L’obiettivo di una strategia SEO non è semplicemente quello di ottenere più traffico.

Se ci fermassimo qui, elimineremo uno degli aspetti (se non il principale) più importanti del ruolo di un SEO: guidare più ROI per le aziende.

Se state vedendo un aumento del traffico, ma quel traffico non sta anche migliorando il tasso di conversione, non state veramente raggiungendo i migliori risultati organici.

4. Il sito sta ricevendo una pubblicità negativa

Gli aumenti di traffico possono accadere per ragioni che probabilmente preferisci evitare.

Se la tua azienda è sotto esame o sta ricevendo una pubblicità negativa, andare dal tuo cliente e riferire che hai visto un aumento dell’80% del traffico organico mensile non è esattamente positivo.

Se un recente scandalo ha attirato un’impennata di visitatori, non vorresti evidenziarlo come un guadagno positivo per un cliente, e anche cercare di affermare che è stato dovuto a una strategia organica solidificata.

La consapevolezza situazionale di ciò che sta accadendo da un punto di vista più globale è la chiave.

5. Più traffico su tutti i canali … ma è un ritorno di fiamma!

Più traffico su tutti i canali può essere infatti dispersivo.

Se guardiamo al di fuori del canale organico, possiamo facilmente identificare altre situazioni in cui non è ideale portare più traffico.

Se si sta guidando il traffico del sito web attraverso altri canali, come quello a pagamento, verso un sito che non è ottimizzato – contenuto, tecnica o user experience – questo può ritorcersi contro.

Le nostre controparti nel PPC potrebbero pagare un costo-per-acquisizione più alto e guidare più traffico verso una pagina che sta rapidamente incoraggiando gli utenti ad andarsene.

6. Il traffico non è umano ma bot

Prestare molta attenzione alle fonti e ai canali di traffico in Google Analytics è fondamentale.

Se questo traffico non proviene da umani ma da spambot, un aumento del traffico non sarebbe un movimento positivo in questo caso.

Si stima che il 37% dell’attività dei siti web è creato da bot, e meno della metà di questa attività bot è legittima.

Il traffico spambot è un tipo di traffico che è generalmente un traffico illegittimo inviato a un sito che distorce e gonfia i dati di traffico.

7. Stai sprecando risorse preziose

A volte, l’aumento del traffico sul sito può mettere a dura prova le tue risorse. Potresti avere un pezzo di contenuto informativo davvero solido che porta una tonnellata di traffico, ma se non è rilevante per il tuo pubblico puoi finire con delle conseguenze non volute.

Questo va al di là dei problemi del server, ma è un costo molto reale per il personale che deve rispondere rispondere a chiamate, e-mail, chat e richieste di informazioni di persona da parte di persone che probabilmente non diventeranno clienti.

È importante anche assicurarsi che i contatti che si ottengono dalla ricerca siano rilevanti e con un alto livello di intenzionalità.

In sintesi: porta valore, non solo traffico

Non tutto il traffico è uguale. Non tutto il traffico è significativo.

Mentre portare traffico a un sito web è un aspetto fondamentale per l’ottimizzazione dei motori di ricerca, questo dovrebbe venire con un avvertenza.

Portare traffico di qualità a un sito è un aspetto fondamentale dell’ottimizzazione dei motori di ricerca.

Segnalare degli aumenti di traffico che alla fine non hanno apportato alcun valore – nessun pezzo di contenuto coinvolgente che ha attirato più utenti, nessun miglioramento dell’ottimizzazione che porta a più conversioni, ecc. – non è un valore aggiunto.

La qualità del vostro traffico e le azioni che compiono devono essere al primo posto in ogni ottimizzazione che viene fatta.

Liberamente ispitato e tradotto da:
7 Reasons More Website Traffic May Not Be Better For Business (Fonte: Search Engine Journal)

Redazione

Redazione

Lascia un Commento