La scorsa settimana, tramite un aggiornamento di stato su Google+, il team di Google ha annunciato la graduale introduzione di alcune modifiche all’algoritmo Google Panda, che andrà a compimento tra qualche giorno. Tali modifiche mirano a filtrare ulteriormente i siti con contenuti di scarsa qualità per gli utenti e a dare un piccolo boost a siti medio/piccoli ma tenuti con cura.

Nuovo aggiornamento Google Panda: cosa aspettarci dal 4.1?

Traduzione:

All’inizio di questa settimana abbiamo iniziato il rilascio di una versione migliorata dell’algoritmo Panda, e ci aspettiamo che il rilascio sia definitivo già dalla prossima settimana.

Sulla base dei suggerimenti degli utenti e dei webmaster, siamo riusciti ad identificare qualche altro segnale che aiuti Google Panda ad identificare i contenuti di scarsa qualità con più precisione. Ciò comporterà una maggiore etoregeneità di risultati che comprendono siti di piccole e medie dimensioni che pubblicano contenuti di qualità.

Circa il 3-5% dei siti ne verranno influenzati a seconda delle localizzazioni.

Vincitori, perdenti e spareggi di Google Panda 4.1

Sulla base di una ricerca di Searchmetrics “Winners / Losers – Google U.S.” pare che siti di news, contenutistici e portali di download ne siano usciti vincitori, mentre i siti di gioco e quelli inerenti contenuti di tipo medico (finalmente) abbiano avuto qualche ammaccatura.

Con il nuovo aggiornamento è stata data un’opportunità a quei siti che erano stati precedentemente colpiti da Google Panda e che hanno lavorato sodo per mettere una pezza, onde possibile, alle lacune dei propri siti. È possibile che questi possano aver visto un graduale miglioramento di posizionamento nelle SERP qualora tali modifiche siano state apportate nel modo corretto e in maniera sostanziale.

Se invece avete notato un crollo delle visualizzazioni sul vostro sito proprio in questi giorni, può darsi che non sia stato solo un calo temporaneo dovuto al weekend. Vi consigliamo quindi di effettuare studi approfonditi dei vostri dati e, nel caso pensiate possa essere dovuto proprio al nuovo aggiornamento di Google Panda, di effettuare tutte le possibili manovre per uscire dalla penalizzazione.

2 risposte

  1. Spero allora che il mio sito di news e recensioni sugli youtuber abbia un boost, secondo me questi aggiornamenti faranno solo bene a siti inferiori che però portano qualità.

  2. Il grosso problema si ha quando devi recuperare la penalizzazione di un ecommerce che ha titoli e descrizioni duplicati (800+) e contenuti scarsi poiche’ per quanto tu possa sforzarti a scrivere, non ci vogliono molti caratteri per descrivere un prodotto in vendita. Ecco in questi casi è veramente dura….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *