Il corso di posizionamento SEO di Roma, il SEO Training che si è svolto al Tecnopolo il 10 e 11 Giugno scorsi, ha coinvolto circa il doppio dei corsisti presenti lo scorso anno, per un SEO workshop di tutta qualità grazie anche a loro, sempre presenti e puntuali con domande e feedback.

Il clima durante il corso SEO Training a Roma è stato collaborativo, di scambio di idee anche durante gli interventi dei relatori, qualcosa di 2.0 che raramente si vede in Italia.

Ad aprire le danze il 10 Giugno è stato Simone Righini con un talk sulla filosofia e pratica SEO che ha fatto entrare i corsisti nel clima giusto per apprezzare al meglio le chicche Grey Hat di Emanuele Bonanni, e in un certo momento della mattinata, insieme a Luca Mercatanti, hanno dato vita a un epico scontro-confronto fra White, Grey e Black Hat.

Dopo pranzo, sono saliti in cattedra Fabio Sutto ed Emanuele Tolomei, due veterani di esperienza nel settore, con talk coinvolgenti su Link Building e geolocalizzazione, aspetti fondamentali per un SEO che si rispetti.

Il pomeriggio è filato pieno di input grazie anche all’intervento successivo di Francesco Gavello che ha spiegato, a una platea mai sopita dal post-pranzo, come fare SEO con WordPress, il CMS più diffuso. A chiudere gli interventi singoli della giornata ci ha pensato Benedetto Motisi con un talk sulle ultime novità di Google.

La giornata si è conclusa con la Pratica SEO su di un sito di un fortunato scelto per i servigi di cotanti professionisti e la Tavola Rotonda finale in un clima da barcamp.

La sera a cavallo della due giorni del corso di posizionamento SEO Training è stata animata dal SEOpqr, la pizza-e-birra che ha coinvolto i relatori in un bailamme informale dove si è potuto parlare tranquillamente seduti a un tavolo in compagnia di leccornie.

Il giorno dopo, l’11 Giugno, il corso SEO Training è stato aperto dall’ottimo Francesco Gavello che parlando dell’importanza dei test e della raccolta dati di Analytics ha poi lasciato il testimone ad Adriano Cerocchi che ha illustrato il concetto di accessibilità infiammando gli animi della sala con un bel dibattito.

Post pranzo tutto dedicato alle pratica di monetizzazione dei siti con le Landing Pages di un Riccardo Cruciani in grado di tenere sveglissima e attenta una platea soddisfatta dall’ampio banchetto. Grande attesa non tradita da Paolo Moro, per le successive due ore dedicate alle affiliazioni, un intervento molto apprezzato.

A chiudere la giornata, e il corso SEO Training, gli interventi di Luca Mercatanti e Fabio Sutto, con interventi che hanno sottolineato l’importanza della socialità 2.0.

Luca ha inoltre sbalordito la platea con dei software Black Hat per avere successo su Facebook, mentre Fabio ha chiuso parlando di Branding in modo professionale e mai noioso per i corsisti, bombardati da input positivi e desiderosi di mettere in pratica quanto detto.

Applausi finali meritati per i relatori e per l’organizzatore dell’evento Adriano De Arcangelis, CEO di Dea Marketing S.r.l.,  al CTO e vero uomo dietro le quinte Simone Durante e a tutto lo staff vanno grandi congratulazioni per il lavoro che ha reso possibile questo evento SEO.

Ulteriori novità del corso SEO Training sono già alle porte, la web agency per la visibilità su Internet sta lavorando alacremente per proporre delle chicche in grado di stupire i corsisti. E per chi non c’è potuto essere, a brevissimo la possibilità di acquistare i DVD dell’evento comodamente da casa.

2 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *